Elementi della fertilità del terreno e sintomi in caso di carenze

carenze-nutritive-piante-foglie

Quando si parla di elementi della fertilità del terreno molto spesso si fa riferimento principalmente all’azoto , ma in realtà sono 6 gli elementi nutritivi principali (macroelementi ) , più i microelementi , che svolgono funzioni specifiche durante il ciclo delle piante , e in base ad una eventuale carenza , corrispondono sintomi ben precisi .

  1. Azoto : Dicevamo , forse insieme al potassio , l’elemento più noto . La sua funzione è quella di stimolare lo sviluppo vegetativo , quindi la formazione di radici , fusti , rami e foglie . Quindi davvero indispensabile per piante da frutto , soprattutto durante la fase giovanile o la ripresa vegetativa , ma anche per tutte le altre specie , in quanto , dalla fioritura in poi , il sostentamento del fogliame sottrae nutrimenti al resto della pianta , tardando la produzione di frutti . Dunque una carenza di azoto si manifesta con crescita lenta , fusti esili e colorito spento .
  2. Potassio : Favorisce l’accumulo di sostanze di riserva , come zuccheri ed amidi ,la colorazione , il sapore e la pezzatura , dunque indispensabile per tutte le piante da frutto o ortaggi (pomodoro , zucchine , patate , cipolle , carote…) . Quindi quando la pianta non riceve sufficiente potassio generalmente ha una scarsa produzione di frutti e di piccole dimensioni .
  3. Fosforo : Permette alla pianta un maggiore vigore e quindi una maggiore resistenza alle malattie . Deve essere presente , ma non in quantità eccessive , altrimenti tende a rendere legnosi i tessuti . Viceversa , una sua assenza o carenza , porta la pianta ad ammalarsi con maggiore frequenza .
  4. Calcio : E’ fondamentale nella formazione di nuovi tessuti , infatti un’eventuale carenza si manifesta con giovani foglie fragili e deformi .Come il fosforo , non deve eccedere , altrimenti inibisce l’assorbimento del potassio .
  5. Magnesio : Ha un ruolo principale nella fotosintesi , quindi direttamente collegato alla pigmentazione della pianta , regola varie funzioni e una sua carenza porta ad un repentino ingiallimento delle foglie e alla caduta anticipata . Un’elevata presenza di potassio , suo antagonista , ne riduce l’assorbimento .
  6. Zolfo : Importantissimo per aumentare la resistenza alle malattie fungine , inoltre migliora l’assorbimento di azoto e fosforo . In assenza ( o carenza ) , l’apparato radicale è fragile e una maggior tendenza agli attacchi di oidio (patologia fungina )
  7. Microelementi : E’ una vastissima categoria di elementi , tra i quali ricordiamo ferro , rame , zinco , boro e manganese . Sono chiamati microelementi perché stimolano con dosi ridottissime le principali funzioni fisiologiche delle piante .

L’assorbimento dei macroelementi è influenzato non solo dagli antagonisti , ma anche da altri fattori , come ad esempio il pH del terreno . Quindi la fertilità è un equilibrio tra più fattori ed elementi che bisogna vagliare nel complesso .

Facebook Commenti
Elementi della fertilità del terreno e sintomi in caso di carenze ultima modifica: 2016-07-19T08:32:42+00:00 da Rosaria Scotto

1 Trackback

Rispondi