Blue Monday: cos’è e soprattutto c’è un fondamento scientifico ?

Secondo uno psicologo di Cardiff, Cliff Arnald ,il terzo lunedì di Gennaio è il giorno più triste dell’anno. La teoria ha di base un complesso calcolo matematico e a molti sembra l’ennesimo studio insensato che sa quasi di trovata pubblicitaria. In realtà non è così, o meglio, non necessariamente tutti gli anni il terzo lunedì di Gennaio è e sarà il più triste, perché detta così sa effettivamente di bufala. Tuttavia, sorvolando sul discorso delle formule matematiche e del giorno prestabilito, il periodo post-natalizio, nel pieno dell’inverno non è proprio roseo…piuttosto ha sfumature che virano al blu!
Oltre ai classici malanni di stagione infatti sempre più spesso capita di avvertire un generale senso di tristezza accompagnato da stanchezza ed irritabilità.
Questo senso di malessere è stato chiamato “Winter Blues” ed ha delle cause scatenanti ben precise: la riduzione delle ore di sole, le temperature rigide che inevitabilmente portano a trascorrere più ore in casa, riducendo talvolta le interazioni con parenti e amici e anche il movimento.
Generalmente questo malessere sparisce da solo con l’arrivo della primavera, ma in attesa della bella stagione è possibile ovviare al problema con dei piccoli accorgimenti.

Come migliorare l’umore partendo dall’alimentazione

Una corretta alimentazione è sempre consigliata, ma in questo caso specifico è ancora più importante modificarla integrando cibi ricchi di serotonina e triptofano, che regolano  appunto l’umore ed il sonno. Tra i cibi con un buon apporto di queste sostanze ricordiamo il cioccolato, noci, banane, mandorle, uova, kiwi, pomodoro, peperoncino ed anche i semi di zucca.

L’influenza dell’attività fisica sul benessere psicofisico


Fondamentale è una regolare attività fisica, anche leggera: durante il movimento il corpo elimina tossine e sprigiona le endorfine, anch’esse regolatrici dell’umore.

L’uomo è un animale sociale

Ricollegandoci ad Aristotele, avere una vita sociale ricca e soddisfacente, uscire preferibilmente nelle ore diurne (il sole “fissa” la vitamina D e attiva la serotonina, migliorando proprio l’umore ) aiuta sicuramente ad allontanare tristezza e malumori.

Dunque c’è un fondo scientifico in questa teoria e una vita sana può aiutare a fronteggiare le problematiche correlate.

Facebook Commenti
Blue Monday: cos’è e soprattutto c’è un fondamento scientifico ? ultima modifica: 2017-01-13T09:30:08+00:00 da Rosaria Scotto

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.