I super cibi : la Stevia

Stevia , l'alternativa allo zuccheroPresente ormai in tutti i prodotti a basso contenuto calorico , forse non molti sanno cos’è effettivamente la Stevia e perchè è rientrata di diritto nei cosiddetti “super cibi” .
E’ un arbusto perenne appartenente alla famiglia dei crisantemi originaria del Paraguay e Brasile : utilizzata come dolcificante naturale per la presenza dello stevioside , il principio che ne determina il potere dolcificante a zero calorie e senza influire sui valori della glicemia ( dunque molto importante anche per chi soffre di diabete ) .
Lo stevioside a differenza di altri dolcificanti di sintesi , come l’aspartame , oltre a non apportare danni alla salute , non si altera alle alte temperature , quindi è adatto anche nelle cotture ( gli edulcoranti di sintesi alle alte temperature si “denaturano” , perdendo il potere dolcificante ) .
La Stevia si adatta bene anche ai climi italiani e , grazie alle modeste dimensioni , può essere coltivata anche in vaso, avendo l´accortezza di mantenere il terreno sempre ben drenato .
La Stevia necessita di luce ed annaffiature costanti, effettuate solo
quando la terra è asciutta.
E’ una pianta perenne . In inverno si consiglia di tenerla al riparo .
Le piante vanno potate almeno due volte : prima e dopo la fioritura . La prima quando la pianta raggiunge 10-12 centimetri di altezza, con tagli netti e obliqui e fatti al di sopra di una gemma, dalla quale si formerà un nuovo ramo. Questa potatura ha la funzione di far crescere la pianta in larghezza , piuttosto che in lunghezza , aumentando quindi il numero delle foglie . La seconda potatura va fatta subito dopo la fioritura ( da Ottobre in poi), e dopo che tutti i semi siano stati raccolti : infatti in autunno la pianta generalmente comincia a seccare , per andare in riposo vegetativo durante l’inverno . E’ a tutti gli effetti una ” brevidiurna” , ovvero subisce molto l’influenza della riduzione quotidiana delle ore di luce : come le ore di luce si riducono , comincia a fiorire per terminare il suo ciclo .

Dopo la potatura , se preservata dal freddo , la stevia rigetterà nuovamente durante la primavera successiva .

I semi , quindi , si raccolgono nel momento in cui i fiori , piccolissimi e bianchi (non profumano) ,cominciano a seccare .
La Stevia si può riprodurre anche mediante talea .
La talea , che è di tipo erbacea , va fatta proprio all’ inizio di primavera : si preleva un rametto dalla parte più giovane della pianta e lo si interra . Nel giro di qualche settimana la talea inizierà a radicare .

Come si usa la Stevia Rebaudiana :

Foglie fresche.

Si possono usare per infusioni o decotti .

Estratto liquido di Stevia.

Estratto di Stevia :
Ingredienti :
– 1 litro di alcool a 95°
– 350 grammi di foglie fresche di stevia
– 350 ml d’acqua

Preparazione :
L’estratto si prepara mettendo le foglie fresche ( 350 grammi) in un
litro di alcool a 95° e lasciando macerare il tutto per 15 giorni .
Successivamente si filtra la soluzione e la si diluisce aggiungendo 350 ml di acqua. A questo punto si fa evaporare l’alcool , riscaldando la soluzione a fuoco lento per evitare che possa infiammarsi . Poi si procede concentrando la soluzione facendola bollire ( quindi a fiamma vivace ) fino a raggiungere la consistenza di uno sciroppo . Ovviamente più l’estratto è concentrato , più è dolce .
E’ stato stimato che 200 grammi di sciroppo ( ottenuto da 1 litro di
alcool ) abbia un potere dolcificante pari a circa 14 chili di zucchero
(saccarosio) .

Polvere:

Si ottiene dalle foglie secche, ottenute come la maggior parte delle erbe officinali , ovvero lasciandole essiccare al sole per qualche giorno .
Dopo l’essiccazione si procede allo sminuzzamento delle foglie , che possono essere sbriciolate manualmente o in un comune mixer .

Grappa alla Stevia :

Occorrono circa 50 foglie di Stevia (ben lavate ed asciugate) per 1 litro di grappa bianca ( preferibile quella a 40 gradi ) :basta tenere in infusione le foglie nella grappa per circa 30 giorni (in realtà dipende dai gusti : più tempo resta nella grappa , più sarà marcato il carattere dolce della stevia ), si filtra e si gusta a temperatura ambiente !
La grappa , tipicamente pungente , con la Stevia assume un carattere tondo e diventa gradevole come un liquore .

Potrebbe interessarti anche :

Facebook Commenti
I super cibi : la Stevia ultima modifica: 2016-06-11T18:02:45+00:00 da Rosaria Scotto

1 Trackback

Rispondi