I Super cibi : pomodoro nero di Crimea

pomodoro-nero-di-crimea

Il Pomodoro Nero di Crimea (Solanum Lycopersicum ‘Nero di Crimea’) appartiene alla famiglia delle Solanacee , proprio come tutti gli altri pomodori . La sua peculiarità è nella colorazione : un rosso , tendente al marrone scuro , con striature verdi , quindi non è proprio “nero-nero” , come lascia intendere il nome . Tale colorazione è data dall’altissima quantità di licopene , un carotenoide che , oltre ad avere molteplici proprietà di cui parleremo dopo , ha anche la funzione di dare una colorazione ai frutti e agli ortaggi . In realtà è presente in tutti i pomodori , ma in quantità maggiori nel nero di Crimea , purché a completa maturazione . Infatti a parità di varietà , a differenti stadi di maturazione , presentano concentrazioni di licopene differenti . Secondo recenti studi , è stato dimostrato che il licopene è tra i carotenoidi con il più alto potere antiossidante , quindi un ottimo alleato nella prevenzione di tumori . Nello specifico , si è dimostrato particolarmente efficace nel ridurre i rischi di cancro alla prostata nell’uomo e al seno nelle donne .

Da altri studi sul licopene si è anche dimostrato che se trattato termicamente , quindi con la cottura , la sua biodisponibilità  aumenta , ovvero viene assorbito meglio e più in fretta dal corpo , soprattutto in presenza di grassi , in quanto lipofila .

In altre parole , uno spaghetto al pomodoro , che è un po’ l’emblema della cucina italiana , si dimostra una scelta gustosa ed anche molto salutare .

Da un punto di vista della coltivazione , il nero di Crimea ha anche un ciclo piuttosto breve : dopo tre mesi dalla semina , è già possibile raccigliere i primi frutti .

Potrebbe interessarti :

Facebook Commenti
I Super cibi : pomodoro nero di Crimea ultima modifica: 2016-06-13T10:02:09+00:00 da Rosaria Scotto

Rispondi