Conservare il mais al naturale

mais al naturaleL’estate è agli sgoccioli e gran parte delle conserve probabilmente sono già state fatte . Infatti è preferibile utilizzare la frutta e la verdura migliore , non quelle della chiusura di stagione che generalmente sono qualitativamente inferiori o , come ad esempio nel caso delle melanzane , hanno un quantitativo di semi così elevato da essere quasi fastidiosi al palato .

E se quest’anno provassimo a conservare anche il mais ? E’ buono , arricchisce insalate , rendendole allegre e nutrizionalmente complete ( contiene circa 75 grammi di carboidrati per 100 grammi di prodotto , quindi insieme a delle proteine , può rendere una semplice insalata un piatto unico ) .

Il mais , una volta raccolto , si conserva in frigo per pochi giorni . Tuttavia sgranandolo e lessandolo , si può conservare anche per vari mesi .

Ingredienti :

  • Mais
  • sale grosso ( 1 cucchiaio per ogni 2 litri di acqua )
  • acqua

Procedimento :

Sgranare il mais e lavarlo bene . Portare ad ebollizione in una pentola l’acqua e salarla nel rapporto di 1 cucchiaio di sale ogni 2 litri di acqua . Immergere il mais e far cuocere per appena 10 minuti . Devono essere ancora croccanti , in quanto andranno cotti nuovamente nel barattoli di vetro per sterilizzare e creare il sottovuoto come per la passata . Inserire il mais nei barattoli , riempiendoli per 3/4 , non di più , perché aumenteranno di volume e coprirli con l’acqua di cottura . Chiudere bene i barattoli e procedere come da prassi : immergerli in acqua fredda , in un capiente pentolone e lasciar andare per 20 minuti dopo il primo bollore . Lasciar raffreddare e controllare che tutti i barattoli abbiano fatto il sottovuoto . Una volta aperto il barattolo , si conserva in frigo e bisogna consumarlo entro qualche giorno .

Potrebbe interessarti anche :

Semi di Mais dolce

Facebook Commenti
Conservare il mais al naturale ultima modifica: 2016-08-31T18:08:25+00:00 da Rosaria Scotto

Rispondi