Confettura di alchechengi

confettura alchechengiCapita a tutti di lasciarsi tentare al supermercato e comprare ingredienti nuovi e di non saperli poi utilizzare nelle preparazioni abituali o di coltivare amorevolmente una pianta scelta solo per la colorazione del fogliame o dei fiori e poi ritrovarsi sommersi di frutti. Gli alchechengi molto probabilmente rientrano in entrambi i casi: si trovano spesso nel banco frutta ed è facilmente coltivabile, adorato principalmente per le tipiche lanterne che custodiscono una bacca dorata ricchissima di vitamina C, addirittura più del limone. Mangiata al naturale risulta acidula, con un sapore indescrivibile, molto vicino ad un pomodoro, essendo anche della stessa famiglia (Solanacea). L’abbinamento più frequente è con il cioccolato fondente: è sufficiente immergere gli alchechengi , dopo averli precedentemente lavati ed asciugati, in cioccolato fondente fuso. Il sapore acidulo dell’alchechengi con l’amaro del cioccolato si sposano molto bene.

Ma se la quantità di alchechengi da impiegare è davvero grande, l’ideale è la confettura, che bilancia l’acidità dell’alchechengi e consente di consumarla in più mesi  o in altre preparazioni in sostituzioni delle confetture classiche.

Ingredienti :

  • 500 grammi di alchechengi ben lavati ed asciugati
  • 500 grammi di zucchero
  • succo di un limone
  • acqua

Preparazione:

Tagliare gli alchechengi già puliti e riporli in una pentola. Aggiungere acqua fino a coprirli e lasciare andare sul fuoco a fiamma alta. Appena l’acqua inizia a bollire, versare lo zucchero poco alla volta. Rimestare il composto ed aggiungere il succo del limone. La cottura sarà terminata quando la confettura avrà raggiunto la densità desiderata.

Versare la confettura in barattoli precedentemente sterilizzati e lasciarli riposare a testa in giù per creare il sottovuoto.

La quantità di zucchero può sembrare esagerata, ma in realtà per una confettura classica il rapporto è generalmente 1 kg di frutta e 500/750g di zucchero , ma in riferimento a frutta come pesche ed albicocche che sono già molto dolci : l’alchechengi non lo è!

Se il sapore dell’alchechengi proprio non è piaciuto, si consiglia di aromatizzare la confettura con zenzero, cannella, e sostituire il succo di limone con quello di arancia.

Potrebbe interessarti anche:

Semi di Physalis Peruviano ( Alchechengi)

Facebook Commenti
Confettura di alchechengi ultima modifica: 2016-08-13T13:17:52+02:00 da Rosaria Scotto

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.